Mostra contenuti secondari Nascondi contenuti secondari

 

ATTENZIONE ALLA FULIGGINE NELLE CANNE FUMARIE IN ORIZZONTALE

Questa foto ritrae il punto di congiunzione tra il raccordo proveniente dall’apparecchio di combustione e il camino del quale sono state smontate due pareti. È visibile lo spesso strato di fuliggine depositato nella parte terminale del raccordo che ne ha causato un’ostruzione di circa 1/3 della sezione utile di passaggio dei fumi. Tratti di raccordo orizzontali devono essere dotati di sportelli di ispezione proprio per rimuovere i depositi di fuliggine e comunque è richiesta almeno una manutenzione annuale dell’impianto fumario.

UN'ATTENZIONE PARTICOLARE AL COMIGNOLO

Specialmente dopo la stagione estiva un occhio di riguardo bisogna darlo al comignolo, spesso è capitato di trovarlo completamente otturato da paglia e piccoli ramoscelli.

I volatili a volte creano il loro nido in posti impensabili, e bastano dei piccoli passaggi per far si che si infilano e creano il loro nido.

MANUTENZIONE ANNUALE

Canne fumarie

Stufe e camini a legna consigliato dopo circa 30 quintali di legna. Il periodo consigliato di manutenzione è da Aprile a Settembre. 

La pulizia della canna fumaria è un intervento di manutenzione che garantisce la rimozione dei detriti combusti dagli impianti fumari. Pulire la canna fumaria produce risparmio energetico, resa termica, tiraggio e totale sicurezza. Viene eseguita con apposite attrezzi manuali o motorizzati e da appositi aspiratori onde evitare dispersioni in ambiente. La pulizia della canna fumaria protegge da ritorni di fumo e intossicazioni di monossido di carbonio. Pulire le canne fumarie previene dagli incendi di fuliggine e creosoto (catrame) che sono eventi pericolosi per l'incolumità delle persone e per la tenuta strutturale degli edifici.

Stufe a pellet dopo circa 1300 ore

Procedura di pulizia

1)-Rimozione del rivestimento interno del focolare, pulizia accurata e disincrostazione del braciere e del relativo vano
2)-Pulizia dei ventilatori, verifica meccanica dei giochi e dei fissaggi
3)-Pulizia, ispezione e disincrostazione della resistenza di accensione e del suo vano
4)-Pulizia del pannello sinottico e del telecomando
5)-Ispezione visiva dei cavi elettrici, delle connessioni e del cavo di alimentazione
6)-Pulizia serbatoio pellet, verifica giochi assieme coclea-motoriduttore
7)-Ispezione e pulizia canale da fumo
8)-Ispezione e verifica tiraggio canna fumaria (eventualmente effettuare o prescrivere la pulizia
9)-Collaudo funzionale, caricamento coclea, accensione

Attenzione in casi particolari potrebbe essere necessario effettuare queste procedure anche due volte nell'arco dell'anno, dipende molto dalla canna fumaria e dal tipo di pellet utilizzato, nonché dalle ore di funzionamento della stufa stessa, generalmente una stufa ha bisogno di pulizia dopo circa 1300 ore di funzionamento.

Altro buon consiglio, non effettuare continui cambi di tipo pellet, in quanto ogni legno ha le sue particolarità, e può essere più o meno resistente al fuoco, quindi un tipo di pellet particolarmente morbido ha dei tempi di combustioni diversi di un tipo di legno duro, si può incorrere nel rischio di dovere poi chiamare l'assistenza per una ulteriore taratura dei parametri.

Controllo visivo della fiamma

Durante il funzionamento di una stufa a legna o a pellet, è sufficiente il colpo d'occhio per rendersi conto dell'efficienza del tiraggio di una canna fumaria, la fiamma deve sempre essere arzilla, deve avere un minimo di brio, e più è chiara e meglio è ossigenata, una fiamma smorta con colore tendente allo scuro sta ad indicare poca ossigenazione, che potrebbe avere cause dovute a scarso tiraggio per intasamento dei condotti fumini oppure per l'ostruzione dell'ingresso aria di combustione.

 

VIDEO ISPEZIONI

Eseguiamo La videoispezione prima e dopo la pulizia del camino, prima per visionare anomalie dello stato di fatto del camino stesso, e dopo per evidenziare l'avvenuta buona riuscita del lavoro svolto.

La videoispezione dei camini si esegue introducendo nella canna fumaria una sonda munita di telecamera che permette di verificare e documentare lo stato di fatto delle superfici interne dei condotti. Su richiesta la videoispezione è corredata da relazione o parere tecnico con relativo preventivo di spesa per l'eventuale sua messa in sicurezza secondo le normative vigenti. Conoscere le parti "invisibili" delle canne fumarie è un'ottima forma di prevenzione contro danni e/o incidenti anche gravi.

RICHIESTE DI MANUTENZIONE

 

SONO CONSIGLIATE LE PRENOTAZIONI  NEL PERIODO ESTIVO, ONDE EVITARE SPIACEVOLI ATTESE DURANTE IL PERIODO DI ACCENSIONE E FUNZIONAMENTO INVERNALE.

335-6151918

0373-778123